Da “Vinile” – Alberto Marchetti

sara in sicily
Share This Post | Condividi
Share on facebook
Share on twitter
Share on email

APRILE, 2019

Vincitrice del premio Ciampi con l’esordio CIRICÒ nel 2016, questa “allegoria dell’’assenza” narra l’impossibilità di essere felici per sottrazione dall’alto, per inadeguatezza etica. Registrato con sole corde dal bravissimo Marco Corrao (di lui parlammo appena un numero fa per il suo progetto Liggenni), è questo un album malinconico ma non triste, di delusione presente ma anche di speranze future, di donne provate e ancora imbattibili, di inutili conflitti che restano inadeguati ai tempi, di magiche storie antiche che sopravvivono al presente. Presenza che traccia graffi sl cuore quella di Michele Gazich, mentre la bella voce di Sara rende gravida e lieve ogni parola.

Altri Articoli | More To Explore
sara in sicily

Da “Blog Foolk”

Articolo di Elisabetta Malantrucco, maggio 2019 Sara Romano ha scelto un titolo per il suo